Mind lab: imparare divertendosi

 

Mind lab è un metodo didattico che mira a sviluppare le capacità logiche e cognitive attraverso i giochi di pensiero: sviluppa in maniera divertente capacità logiche e decisionali che tornano utili ai ragazzi in qualsiasi ambito; per questo le classi della Scuola Media del Barbarigo lo adottano da 10 anni, fin dal 2008. Gare e confronti insegnano inoltre ai ragazzi il controllo del tempo e delle emozioni, instillando allo stesso tempo una sana competitività basata sul rispetto dell'avversario.

Questi i risultati delle olimpiadi di Istituto, svolte lo scorso 23 aprile:

  • Quoridor: oro Achille Illotti; argento Giulio Carraro, bronzo Leonardo Tasca;
  • Abalone: o Pietro Bonato, a Tommaso Sarasi, b Matteo Di Muro;
  • Octi: o Andrea Fu, a Gaia Forcolin Cominotto, b Nicole Ricci;
  • Dama: o Nikolò Bertocci, a Tommaso Barban, b Giacomo Finco

A seguito delle competizioni Bertocci, Carraro, Fu e Sarasi sono stati selezionati per partecipare ai campionati nazionali, che si sono tenuti il 12 maggio presso centro culturale S. Gaetano in via Altinate.

Qui il Barbarigo ha concluso una buona gara, piazzandosi settima a livello nazionale con 10 punti. Ancora una volta l'emozione ha forse giocato qualche scherzo: siamo ancora lontani dall'exploit del 2010, quando la squadra d'Istituto si laureò campione e andò in seguito a disputare i campionati europei in Ungheria, dal secondo posto del 2011 (a pari punti con la squadra vincitrice) e dal terzo del 2012, ma prove come quella di Andrea Fu, con 5 punti su 5, fanno ben sperare per il futuro.